Arredo urbano?

Perché bisogna spendere € 3.757,60 per una pensilina per la fermata degli autobus?

Perché, come si legge nella determina di spesa del Comune datata 10 Dicembre 2013, “nell’ambito dei lavori di riqualificazione dell’aiuola di piazza della Vittoria a Zorlesco, si rende necessario provvedere alla sostituzione della pensilina per fermata autobus, in quanto vetusta e danneggiata”. A dir la verità non esattamente una sostituzione, in quanto in Piazza della Vittoria non c’è nessuna pensilina ormai da un po’ di tempo.

Ma non è questo il problema: effettivamente a chi attende l’autobus serve un riparo, specialmente in questa stagione. Proprio per questo un anno fa, come si legge nella Deliberazione di Giunta Comunale del 6 Novembre 2012, “in modo da garantire  un  armonioso inserimento estetico ed ambientale di tali elementi di arredo [pensiline, ndr] sul territorio comunale”, si è individuato un concessionario di pubblicità (Pubbli Città S.p.A. di Nerviano) e con esso si è stipulata una Convenzione: previa cessione di spazi per 6 anni, tale società in cambio avrebbe dovuto fornire gratuitamente 85 transenne parapedonali e 6 pensiline, una di queste da collocarsi proprio in Piazza della Vittoria a Zorlesco.

Ma a distanza di un anno il concessionario ha fornito e posato una sola pensilina, in Via della Vittoria a Vittadone.

A Zorlesco invece, pur essendo prevista la fornitura e posa gratuita della pensilina, invece di sollecitarla alla società convenzionata la si compera sostenendo una spesa di € 3.757,60, imputata a “Interventi straordinari parchi”. Ma allora non era meglio, ad esempio, riparare il quadro svedese al Parco Don Minzoni oppure rimettere le altalene al Parco delle Molazze?

Ma più in generale è tutto il concetto di arredo urbano a sembrare problematico per la Giunta Comunale, che nel motivare la deliberazione di progetto (Novembre 2012) aveva espresso i suoi migliori propositi:
“Riscontrata la necessità, al fine di fornire un migliore servizio agli utenti del servizio di trasporto pubblico, di installare nuove pensiline di fermata autobus e di rinnovare la dotazione esistente, secondo  un  criterio  di  uniformità  estetica  e  costruttiva,  in  modo  da  garantire  un  armonioso inserimento estetico ed ambientale di tali elementi di arredo sul territorio comunale;
Ritenuto  di  procedere  all’individuazione  di  un  operatore  economico  cui  affidare  in concessione l’uso in esclusiva degli spazi pubblicitari presenti negli  elementi di arredo urbano – da installare e da sostituire sul territorio comunale – in cambio della fornitura e posa in opera delle pensiline e di transenne parapedonali, della manutenzione dell’intero parco impianti, del relativo adeguamento e sostituzione.”

Non sempre però le cose riescono come si vorrebbe: così dopo un anno Casalpusterlengo si è “arricchita” di innumerevoli cartelli pubblicitari spesso vuoti e installati in posizioni criticabili, paline per fermata autobus storte o rotte, transenne parapedonali danneggiate; non proprio la perfetta definizione di “arredo urbano”, come dimostra il seguente video.

In particolar modo va osservato che le transenne parapedonali non sono solo pannelli pubblicitari, ma anche elementi di arredo urbano e barriere per i pedoni e soprattutto non devono attentare alla sicurezza stradale; sorgono infatti molti dubbi sul fatto che esse siano state installate rispettando le corrette distanze dalle isole di traffico. Quello che appare evidente è che ci sono notevoli differenze tra il numero delle transenne da installare sceondo progetto e la realtà, come si può osservare nel seguente video.

Riteniamo che Casalpusterlengo si meriti un arredo urbano migliore di questo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...