Notte Bianca vs Sagra Patronale

Nei giorni scorsi è imperversata una polemica sulla sovrapposizione in data 26 Luglio di due delle principali manifestazioni di Casale e Zorlesco, ovvero rispettivamente Notte Bianca (serata unica) e Sagra Patronale (seconda serata su tre in programma). Non appena il Vice-Sindaco ed Assessore al Commercio Labbadini ha annunciato la data della Notte Bianca casalina, i commercianti di Zorlesco hanno giustamente manifestato il proprio dissenso auspicando uno slittamento della manifestazione, fermamente convinti che la sovrapposizione dei due eventi fosse totalmente a discapito della Sagra di Frazione, per la quale erano già stati investiti tempo e risorse.

Dalla parte dei commercianti si sono schierati il Consigliere di minoranza della Lega Nord Ressegotti e Bellin del Movimento R-Evoluzione, che su Facebook hanno accusato la Giunta di centro-sinistra appena insediata di non tenere in considerazione le necessità ed i disagi della Frazione. Disagi che, ricordiamo in particolare alla Sig.ra Ressegotti, affliggono Zorlesco ormai da anni e che nemmeno la Giunta uscente di centro-destra, della quale lei stessa ha fatto parte, è riuscita evidentemente a risolvere; tanto che la stessa scelta di sovrapporre le due manifestazioni venne fatta anche due anni fa.

Dai social network la polemica si è spostata sulla stampa: “Il Cittadino” le ha dedicato un articolo intitolato, per la gioia dei commercianti coinvolti, “Scoppia la guerra di campanile per le salamelle e il ballo liscio”. Chiamata in causa in quanto zorleschina, il giovane Consigliere di centro-sinistra Aletti ha avventatamente scritto un commento sulla pagina Facebook “Sei di Zorlesco se…”, criticando i colleghi di maggioranza per la scelta della data, accusando la Giunta precedente di non aver programmato eventi per l’anno in corso (un classico da “vecchia politica”) ed auspicando, nonostante le premesse, di riuscire a trasformare un problema in un’opportunità.

Per cercare di abbassare i toni della protesta e far digerire l’infelice decisione, il Vice-Sindaco ed Assessore al Commercio Labbadini ha organizzato una riunione straordinaria per Lunedì 23 Giugno, alla quale erano presenti anche il Consigliere Aletti, il Consigliere con delega alle Frazioni Pennè, il membro del Consiglio di Frazione Bassi, il Presidente della Polisportiva ed una decina di commercianti di Zorlesco. Per vederci chiaro, alla riunione abbiamo chiesto di partecipare anche noi del Movimento 5 Stelle Casalpusterlengo con la nostra Marta Cobianco, membro del Consiglio di Frazione di Zorlesco.

Labbadini ha introdotto l’argomento premettendo che la Giunta precedente non aveva lasciato in eredità nè un calendario di eventi nè un budget di spesa, indi per cui la nuova Giunta ha dovuto programmare ex novo ed in tempi brevi le attività culturali e le manifestazioni connesse col Commercio. Ha inoltre aggiunto che la Notte Bianca è stata istituita perché fortemente caldeggiata dai commercianti di Casale (sarebbe stato opportuno sentire anche quelli di Zorlesco prima di decidere), mentre lui stesso si era detto contrario all’evento a causa del progressivo impoverimento di programma ed affluenza a questi eventi.

Il Vice-Sindaco ha continuato spiegando le motivazioni della scelta della data, adducendo che è consuetudine organizzare le Notti Bianche esclusivamente nel mese di Luglio, che bisogna tenere in considerazione le manifestazioni già in programma a Casale e nei paesi limitrofi (quindi per evitare la “concorrenza” altrui la si va a creare all’interno dello stesso Comune?) e che era necessario guadagnare settimane, visti i tempi ristretti a disposizione. Ragioni per le quali, pur essendo consapevoli del fatto che quella sera a Zorlesco fosse già  in pieno svolgimento la Sagra Patronale, si decise che la data della Notte Bianca di Casale dovesse essere proprio il 26 Luglio.

Confermando che ormai la data non si sarebbe potuta cambiare e pur ammettendo la perdita di visibilità e di introiti per Zorlesco nella notte del Sabato, Labbadini ha tuttavia sostenuto essere controproducente l’idea iniziale di organizzare eventi collaterali ed integrati tra i due centri abitati, poiché avrebbero trovato anche a parer suo scarsa compartecipazione. Su richiesta dei presenti, si è invece impegnato ad istituire un servizio di collegamento che faccia la spola tra Casale e Zorlesco fino alle prime ore della notte.

Per ovviare al disagio causato dalla concomitanza dei due eventi la sera del Sabato, il Vice-Sindaco ha proposto di concentrare la maggior parte degli eventi in programma per la Sagra nella giornata di Domenica, con la possibilità di ampliare l’offerta grazie alle risorse che il Comune ha annunciato di mettere a disposizione.

Per cercare di rimediare al probabile danno causato alla Frazione, Labbadini ha inoltre proposto di organizzare una manifestazione a Settembre nel parco di Villa Biancardi, con tema e data da concordare insieme ai commercianti di Zorlesco. Non avendo i commercianti di Zorlesco posto critiche ed obiezioni a premesse e motivazioni ed avendo accolto di buon grado le alternative proposte, la seduta è proseguita con la messa a punto degli aspetti tecnico-organizzativi.

La riunione è terminata nella soddisfazione generale: quella del Vice-Sindaco Labbadini per aver messo una toppa (a parole, in attesa dei fatti) alla infelice scelta iniziale e quella dei commercianti di Zorlesco, se non per il problema che obiettivamente non è stato risolto, almeno per le iniziative promesse e per il sostegno che la Giunta ha annunciato (come tutte le precedenti per la verità) di dare alla Frazione in futuro.

Trovando quanto emerso in riunione pieno accoglimento da parte dei Cittadini (se non altro di quelli presenti), noi del M5S Casalpusterlengo ci impegneremo a vigilare affinché le promesse fatte vengano mantenute. La lista “Tutti per Casale” si era presentata alle elezioni con un programma che si prefiggeva di dare più attenzione alle Frazioni: non c’è che dire, non poteva esserci partenza peggiore che mancare di rispetto verso la Sagra patronale di Zorlesco. Ci auguriamo che questa falsa partenza non sia il preludio ad una nuova situazione di trascuratezza delle Frazioni da parte della neoeletta Giunta. Siamo pronti nei prossimi Consigli di Frazione a portare alla luce tutti i disagi che affliggono Zorlesco, messa a dura prova da anni di incuria e oblìo delle Amministrazioni comunali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...