Parcheggi a pagamento

Delibera 97 del 15/03/2014 - Paracarri in Piazza del Popolo Delibera N. 97 del 15/03/2014 - Panchine con pergolato in Viale dei Cappuccini

Su “Il Cittadino” del 17 Luglio l’Assessore al Bilancio Pagani ha dichiarato che l’aumento della quantità e delle tariffe dei posteggi a pagamento è stato necessario perché la situazione finanziaria non è florida come affermato dall’ex Assessore Mussida (ora all’opposizione come Consigliere del NCD), aggiungendo che Casale è stata lasciata senza risorse, anche a causa degli ultimi interventi di arredo urbano; secondo Pagani l’aumento è necessario per prevedere un’entrata e chiudere il bilancio in equilibrio, in quanto ora non lo è.

Facciamo un passo indietro. All’alba dell’ultimo Consiglio Comunale, il 10 Luglio, Mussida ha commentato entusiasticamente il consuntivo del Bilancio 2013, una sua opera: “Numeri tutti positivi, come non se ne vedevano da oltre 10 anni: buon avanzo, debito ridotto per oltre 4 milioni di euro, fondo cassa attivo per milioni di euro, rispetto di tutti gli indici finanziari e del patto di stabilità”.

Ma risaliamo ancora alla sera precedente, Mercoledì 9 Luglio. Il Consiglio Comunale ha approvato il suddetto consuntivo del Bilancio 2013 praticamente all’unanimità: maggioranza di centro-sinistra e minoranza di centro-destra in versione larghe intese, con le sole eccezioni del Consigliere di Tutti per Casale Pennè (astenuto, ci auguriamo perché disgustato) e del Consigliere del M5S Caccialanza (contrario).

Ci chiediamo con quale coraggio centro-destra e centro-sinistra facciano affermazioni letteralmente opposte sulle condizioni delle casse comunali, salvo poi votare a braccetto l’approvazione del Bilancio, senza alcun tipo di osservazioni di sostanza né in Commissione né in Consiglio. Pensano forse che i Cittadini di Casalpusterlengo siano stupidi o si rallegrino nell’essere presi in giro?

Noi del MoVimento 5 Stelle riteniamo invece che i Cittadini debbano essere informati della verità.

La Determina N. 97 del 15/03/2014 (si vedano le foto ad inizio articolo) certifica che i lavori di arredo urbano nel centro storico (“paracarri” in Piazza del Popolo e “panchine con pergolato” sul Viale dei Cappuccini) sono stati finanziati con la cessione dell’ex Centro diurno di Viale Cappuccini tramite la formula del baratto.

Ricapitoliamo. Una settimana fa è stato approvato il rendiconto della gestione 2013, il “migliore degli ultimi 10 anni”, senza nessuna osservazione del centro-sinistra; il quale però paradossalmente oggi aumenta quantità e tariffe dei posteggi a pagamento perché sostiene che il Bilancio fa acqua da tutte le parti. Non solo: l’aumento viene giustificato anche dal fatto che bisogna pagare le nuove opere di arredo urbano, mentre è dimostrato che questa spesa è compensata dalla vendita del patrimonio pubblico operato dalla precedente amministrazione di centro-destra.

Il MoVimento 5 Stelle ribadisce che si opporrà con tutte le sue forze a questi giochetti da vecchia politica, mantenendo sempre alta la pressione sull’Amministrazione comunale e informando la popolazione con ogni mezzo. Al prossimo Consiglio Comunale presenteremo una Mozione per revocare la Delibera in oggetto e se tale Mozione non verrà accolta valuteremo l’utilizzo di tutti gli strumenti di partecipazione popolare a disposizione, a cominciare dal referendum.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...