Bellisolina

Nel corso del Consiglio Comunale del 31/03/2015 si è votato per la presa d’atto della Deliberazione del Consiglio Provinciale di Lodi avente come oggetto l’offerta vincolante formulata da A2A Ambiente S.p.A. per l’acquisto del 50% della società Bellisolina S.r.l., che gestisce l’impianto di trattamento rifiuti di Montanaso Lombardo; A2A Ambiente deteneva già il 50% di Bellisolina, mentre il rimanente 50%, oggetto della presente offerta, era detenuto da EAL S.p.A., società partecipata dal Comune di Casalpusterlengo al 6%.

Se si da un’occhiata superficiale all’offerta di A2A Ambiente, sembrano esserci solo aspetti positivi: soldi, risanamento dei debiti, riduzione della tariffa di conferimento. Ma osservando nel dettaglio questa proposta e ragionando all’interno del contesto generale della gestione dei rifiuti nel Lodigiano, emergono chiaramente le ragioni che ci hanno spinto a esprimere un voto contrario.

Innanzitutto i soldi offerti (200mila euro) sono molto meno rispetto a quelli richiesti (600mila euro) quando per ben due volte EAL ha tentato invano di vendere il suo 50%; a tal riguardo sarebbe stato interessante vedere la valutazione delle quote di Bellisolina.

A compensazione di questa differenza, A2A mette sul piatto l’azzeramento dei debiti di EAL nei confronti di Bellisolina (300mila euro). Ebbene, fatichiamo a capire il motivo per il quale un soggetto pubblico (A2A ha come soci Comune di Brescia e Comune di Milano, tra gli altri), ma che agisce come un privato (da S.p.A. non può certo fare beneficienza), si debba accollare tutti questi debiti, apparendo come un vero e proprio salvatore di una società come Bellisolina, che ha divorato euro al pari dei rifiuti: al 30/06/2014 aveva accumulato ben 700mila euro di debiti nei confronti dei fornitori e gli ultimi 3 bilanci (2011, 2012, 2013) hanno visto una perdita totale di 1milione 300mila euro. In una situazione così disastrosa, che peraltro troviamo in quasi tutte le partecipate di EAL, si deve dismettere ed è ovvio che si veda l’offerta vincolante di A2A come la manna dal cielo.

Nel mondo reale gli amministratori di una società del genere verrebbero mandati a casa dopo un secondo; temiamo invece che nel “magico” mondo di Bellisolina manterranno la loro poltrona ben salda.

L’altro “beneficio apparente” dato in pasto a chi vuole abboccare è la riduzione della tariffa di conferimento dei rifiuti, che scenderà (anzi è già scesa reatroattivamente da Gennaio) dagli attuali 125 euro/tonnellata a 91 euro/tonnellata; bene, un vantaggio per le casse comunali, ma chissà se si rifletterà sulla riduzione della tassa rifiuti anche per i Cittadini? Visti i continui aumenti degli ultimi anni, siamo molto scettici a riguardo.

Ma non è solo questo che ci preoccupa. La tanto sbandierata riduzione avrà valore fino al 31/12/2016, dopodiché la tariffa verrà ricalcolata secondo una formula che tiene conto del “mercato”, inteso come insieme di analoghi impianti lombardi.

Due osservazioni. Temiamo che questo in realtà comporterà un rapido aumento della tariffa (in mano esclusivamente a A2A e alle sue consorelle che gestiscono gli altri impianti) negli anni a venire (il contratto dura 15 anni, un tempo biblico!). Ma soprattutto ci chiediamo: perché finora abbiamo pagato 125 euro/tonnellata quando negli allegati all’offerta si legge che il Valore Convenzionale relativo alle gare tenutesi nell’anno 2014 è di 82 euro/tonnellata? Allora 91 euro/tonnellata non è poi tutto questo grande affare.

A nostro parere EAL, società pubblica con esperienza, avrebbe potuto provare ad acquisire il 50% di Bellisolina, magari con la consulenza di SOGIR S.r.l., che EAL partecipa al 50% e alla quale nello scorso Consiglio Comunale è stato affidato proprio l’incarico di studiare una soluzione per la gestione integrata dei rifiuti nel Lodigiano.

Purtroppo però EAL oggi svende la propria quota in una società che gestisce un impianto di trattamento rifiuti e SOGIR appare sempre di più come quell’insieme di “scatole cinesi” che abbiamo contestato nel corso del Consiglio Comunale di Dicembre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...