Archivi tag: Gestione Associata

Consiglio Comunale 24/02/2016

Mercoledì 24 Febbraio 2016 alle 19:30 presso la Sala Consiliare di Piazza del Popolo 22 a Casalpusterlengo si è tenuto il Consiglio Comunale, con il seguente Ordine del Giorno:

  1. Modifica del Regolamento di Contabilità: approvazione disciplina transitoria per la formazione ed approvazione del DUP e del Bilancio di Previsione.
  2. Presentazione Documento Unico di Programmazione 2016/2017/2018 (richiesta di convocazione formulata dalla Giunta Comunale con Delibera n. 26/2016).
  3. Assolvimento degli adempimenti previsti dall’Art. 170 D.LGS. n. 267/2000: presentazione al Consiglio Comunale del Documento Unico di Programmazione e adozione dei provvedimenti in conformità alle indicazioni stabilite dalla Commissione Arconet – Armonizzazione contabile enti territoriali – (richiesta di convocazione formulata  da 1/5 dei Consiglieri Comunali ai sensi dell’Art. 39, C. 2, del D.LGS. 267/2000).
  4. Rinnovo Convenzione tra Comune di Casalpusterlengo e Comune di Somaglia per la Gestione Associata del servizio di Ragioneria.
  5. Approvazione Verbali sedute di Consiglio Comunale del 21/12/2015, 11/01/2016 e 08/02/2016.
  6. Mozione presentata dal Consigliere Comunale Sig. A. Caccialanza del Gruppo Consiliare “Movimento 5 Stelle” (Prot. xxx del 22/02/2016) in merito a “Istituzione del Disability Manager nel Comune di Casalpusterlengo”.

Il M5S Casalpusterlengo sarà presente con il suo portavoce Consigliere Angelo Caccialanza. Come sempre invitiamo i Cittadini a partecipare; nei prossimi giorni troverete comunque un resoconto qui sul blog e sulla nostra pagina Facebook.

Scarica l’avviso: Consiglio Comunale 24/02/2016 [file .pdf – 323 kb]

RESOCONTO

Il nostro portavoce Consigliere Angelo Caccialanza ha presentato un’Interrogazione a risposta scritta in merito all’utilizzo di fanghi in agricoltura a Casalpusterlengo. Nei giorni scorsi la Provincia di Lodi ha approvato l’espansione dell’impianto di trattamento fanghi di Meleti e sui giornali si è parlato anche di Casale come destinatario di tali fanghi. Data l’importanza per l’ambiente e la salute, vogliamo sapere se sul territorio comunale si pratica o si è praticato lo spandimento di fanghi derivanti da processi di depurazione biologica delle acque reflue provenienti da insediamenti civili e produttivi e, in caso affermativo, conoscerne provenienza, destinazione e caratteristiche; in particolare abbiamo chiesto se sono state fatte delle analisi chimiche, in modo da poter controllare i valori dei diversi parametri e confrontarli coi limiti di legge. Vi terremo informati non appena riceveremo la risposta scritta della Giunta.

1. Modifica del Regolamento di Contabilità: approvazione disciplina transitoria per la formazione ed approvazione del DUP e del Bilancio di Previsione.
La modifica al Regolamento di Contabilità è più che mai opportuna perché allinea le norme procedurali alle nuove disposizioni del TUEL.
Quello che non ci trova d’accordo sono le disposizioni transitorie introdotte dal Comma 14 dell’Articolo 69/bis; di fatto, lo spostamento dei termini per la presentazione degli emendamenti entro il 7 Marzo, seppur comprensibile visto il poco tempo che manca per assolvere ben più importanti appuntamenti, riduce a soli 12 giorni l’intervallo a disposizione per la verifica del DUP e sue eventuali modifiche.
Questa drastica riduzione non sarebbe stata necessaria se umilmente la maggioranza avesse accolto quanto proposto dalle minoranze e se avesse osservato la legge.
Abbiamo votato contro.

2. Presentazione Documento Unico di Programmazione 2016/2017/2018 (richiesta di convocazione formulata dalla Giunta Comunale con Delibera n. 26/2016).
Dover affrontare ancora questo argomento dovrebbe essere abbastanza umiliante per la Giunta, per i Consiglieri di maggioranza e per il Segretario Comunale.
Il Segretario perché è venuto meno alla sua funzione di garante del diritto. I Consiglieri di maggioranza perché hanno espresso il voto favorevole al Piano di Alienazione dei beni immobili ritenendolo un documento avulso dal DUP. La Giunta perché in Consiglio, invece di recepire le giuste pregiudiziali delle minoranze ha accusato le stesse di strumentalizzazione politica, e fuori, sui giornali, indecentemente si permette di apostrofarci come “novelli costituzionalisti” che finiscono col prendere “clamorose cantonate”.
A questo aggiungiamo la farsa delle convocazioni della Commissione Bilancio del 3 Febbraio e del Consiglio Comunale dell’8 Febbraio, dove il gruppo consiliare “Tutti per Casale” ha presentato e approvato una pregiudiziale al fine di non discutere il Documento Unico di Programmazione.
Signor Sindaco, dica al suo delegato alle pubbliche relazioni che nelle minoranze, o quantomeno nel MoVimento 5 Stelle, non c’è disperazione e nemmeno si inventano norme inesistenti. Faccia un ripensamento e tolga la delega ad un “professionista delle cantonate” e degli irrispettosi comportamenti nei confronti di chi, al contrario suo, è stato eletto democraticamente.
Questa sera la Presidente del Consiglio Comunale ha nuovamente convocato i Consiglieri, mettendo nuovamente all’Ordine del Giorno la presentazione del DUP. Un documento che sostituisce la Relazione Previsionale e Programmatica e rappresenta lo strumento che permette la guida strategica ed operativa dell’Amministrazione. Un documento che doveva essere presentato entro il 31 Dicembre 2015, cosa che l’Amministrazione di Casalpusterlengo ha deciso di non fare, diversamente da molti altri Comuni, perché ci sono state diverse interpretazioni.
Signor Sindaco, lo ribadiamo ancora una volta. Il suo delegato, che a questo punto deve aver assunto anche la delega alle comunicazioni, visto che parla sempre e solo lui sui giornali e su Internet, ci ha informato a mezzo stampa che: “Abbiamo lavorato al DUP a partire da questa estate e prima di Natale il documento è stato approvato dalla Giunta e quindi trasmesso ai Capigruppo del Consiglio. Ora c’è tempo fino all’approvazione del Bilancio di Previsione per approvarlo”. Per il suo delegato la minoranza si improvvisa a: “fine costituzionalista per interpretare le leggi, salvo prendere clamorose cantonate”.
Bene, adesso voti, votate tutti, fuori termine e in sanatoria, quel documento che avrebbe dovuto essere presentato ed approvato entro il 31 Dicembre.
Prendiamo atto della presentazione di questo importante documento, che valuteremo in sede di aggiornamento entro il 15 Marzo, termine modificato nel Regolamento di Contabilità; anche perché, come abbiamo già segnalato in Commissione Bilancio, tralascia noti indirizzi programmatici adottati e non citati.
Ci riferiamo al Nuovo Polo Commerciale di via Amendola.
Ci riferiamo al “Bando per la presentazione di proposte per la predisposizione del piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”.
Ci riferiamo agli “Indirizzi per la fattibilità di rilancio del Piano di zona Peep 4 con progetto misto di Housing sociale e rilocalizzazione del programma integrato da parte della Cooperativa INDACOO ScpA di Piacenza”.
Ma quello che ci meraviglia è il fatto che non vengano nemmeno accennate due attività approvate in Consiglio Comunale e che dovrebbero essere sicuramente incluse in un documento previsionale. Ci riferiamo al “Baratto Amministravo” e all’istituzione del Registro delle Unioni Civili, due proposte del MoVimento 5 Stelle.
Siamo rammaricati per il fatto che questa Giunta non abbia voluto osservare il termine, peraltro più volte prorogato, del 31 Dicembre per la presentazione del DUP. Il fatto, già grave di per sé, è diventato inaccettabile in quanto l’Organo di Revisione non ha potuto esprimere il suo parere sugli strumenti di programmazione di settore che devono trovare coerenza nel DUP.
Si tenga presente che il Piano Triennale delle Alienazioni e Valorizzazioni 2016-2017-2018 è uno di questi strumenti ed è stato approvato da questo Consiglio, fuori dal contesto del DUP e senza il parere favorevole dell’Organo di Revisione.
Noi non voteremo questo documento anche perché ci risulta sia già stata avviata la procedura di vendita di beni immobili. Infatti per il giorno 29 Febbraio 2016 si terrà l’asta per l’alienazione dei terreni di Via Pettinari. E’ vero che questa maggioranza ha approvato la vendita di questi beni, ma è vero anche che il Piano delle Alienazioni è parte integrante del Documento Unico di Programmazione e deve essere allegato al Bilancio di Previsione, soggetto alla verifica dell’Organo di Revisione e poi all’esame del Consiglio Comunale.
Cari Consiglieri di maggioranza, ma voi avete davvero inteso la gravità della situazione? Avete realmente capito a cosa state dando il vostro voto favorevole? Temiamo di no.
Abbiamo votato contro.

3. Assolvimento degli adempimenti previsti dall’Art. 170 D.LGS. n. 267/2000: presentazione al Consiglio Comunale del Documento Unico di Programmazione e adozione dei provvedimenti in conformità alle indicazioni stabilite dalla Commissione Arconet – Armonizzazione contabile enti territoriali – (richiesta di convocazione formulata  da 1/5 dei Consiglieri Comunali ai sensi dell’Art. 39, C. 2, del D.LGS. 267/2000).
Si veda l’intervento fatto in merito al punto precedente.
Abbiamo votato contro.

4. Rinnovo Convenzione tra Comune di Casalpusterlengo e Comune di Somaglia per la Gestione Associata del servizio di Ragioneria.
A seguito di proposta di Convenzione per gestione associata del Servizio di Ragioneria tra i comuni di Somaglia e Casalpusterlengo abbiamo già sollevato i nostri dubbi come M5S durante la Commissione congiunta Bilancio e Risorse Umane dello scorso lunedì 22 febbraio.
Abbiamo sottolineato come secondo noi i circa 10.000 euro che ci sono stati verbalmente indicati come risparmio annuo non giustificano la complessità della gestione e la mancanza di chiarezza, a tratti, nella convenzione stessa.
(Angelo ho lasciato i due punti sottostanti in quanto mi sembra di aver capito non trattati lunedì rispetto agli altri che avevo già evidenziato, vedi tu se citarli o passare ai punti successivi se già toccati in Commissione).
Se possiamo abbiamo ancora alcuni passaggi su cui smarcare dei dubbi: Il punto 7 dell’Art 4 recita che tutti la gestione delle ferie/permessi è in capo al Comune di Somaglia; vorremmo per cortesia capire come avviene.
All’art.5 punto 2 ci sembra di capire che il premio di risultato pur venendo determinato dai singoli Comuni sarà riconosciuto dal comune capo-convenzione e quindi dal comune di Casalpusterlengo. Perché ? e come avvengono tecnicamente le compensazioni.
Se abbiamo ben compreso leggendo la proposta di Convenzione e le affermazioni in Commissione Tecnica sembra che le operatività delle persone possano essere svolte in Comuni diversi da quelli dove risiedono e da cui sono assunti. Questo obbliga le persone a spostamenti con maggiori rischi, perdite di tempo , aumento di costi ecc.ecc. Vorremmo che ci vengano chiariti a chi sono in capo le spese e come sono stati cautelati i dipendenti coinvolti sia dal punto di vista economico che dal punto di vista sicurezza. Se la Convenzione che dovrebbe ottimizzare e snellire porterà ad una riduzione di organico od ad un aumento dello stesso e se si in che Comune e verso quali figure professionali?
Ultimo ma non ultimo: essendo questa una convenzione che ricalca in gran parte la precedente convenzione attiva tra il 2012 ed il 2015 chiediamo se possibile di avere dettaglio dei costi sostenuti dai due comuni e delle relative compensazioni avvenute in questo lasso di tempo. Vorremmo anche analizzare le dinamiche che hanno portato questa giunta a trovare così conveniente questo rapporto da riproporlo con questa nuova convenzione e se sono state fatte delle stime di costi e vantaggi economici che il Comune potrebbe avere?
Abbiamo votato contro.

5. Approvazione Verbali sedute di Consiglio Comunale del 21/12/2015, 11/01/2016 e 08/02/2016.
Sono stati approvati i verbali delle sedute di Consiglio Comunale del 21/12/2015, del 11/01/2016 e del 08/02/2016.
Abbiamo votato a favore.

6. Mozione presentata dal Consigliere Comunale Sig. A. Caccialanza del Gruppo Consiliare “Movimento 5 Stelle” (Prot. xxx del 22/02/2016) in merito a “Istituzione del Disability Manager nel Comune di Casalpusterlengo”.
La nostra Mozione è stata approvata all’unanimità!
Abbiamo votato a favore.

Consiglio Comunale 18/12/2014

Municipio

Giovedì 18 Dicembre 2014 alle 19:30 presso la Sala Consiliare di Piazza del Popolo 22 a Casalpusterlengo si terrà il Consiglio Comunale , con il seguente Ordine del Giorno:

  1. Atto di Indirizzo recante il recepimento del DPCM 159/2013 “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE)”.
  2. Acquisizione aree Piano di Lottizzazione “PL F” relative alla viabilità e necessarie allo spostamento del monumento votivo di Via Don Minzoni.
  3. Modifiche al Regolamento Edilizio: abrogazione Commissione Edilizia.
  4. Organizzazione del pubblico servizio di gestione dei rifiuti nel territorio comunale. Nuovo indirizzo a SOGIR S.r.l., Centrale di Committenza.
  5. Revoca Delibere C.C. n. 21/29.7.2013 avente per oggetto: “Approvazione proposta Gestione Associata funzioni fondamentali” e C.C. n. 22/29.7.2013 avente per oggetto: “Approvazione Convenzione quadro per la Gestione Associata con diversi Comuni contermini delle funzioni fondamentali”.
  6. Istituzione Commissione Pari Opportunità.
  7. Istituzione Comitato eventi denominato “CasalEventi”.
  8. Proposta di Mozione presentata dal Consigliere Sig. E. Delmiglio (Prot. 21204 del 11/12/2014) a sostegno del Presepe all’interno degli edifici pubblici e scolastici.

Il M5S Casalpusterlengo sarà presente con il suo portavoce Consigliere Angelo Caccialanza. Come sempre invitiamo i Cittadini a partecipare; nei prossimi giorni troverete comunque un resoconto qui sul blog e sulla nostra pagina Facebook.

Scarica l’avviso: Consiglio Comunale 18/12/2014 [file .pdf – 293 kb]

RESOCONTO

Tra le Interpellanze iniziali il nostro portavoce Consigliere Angelo Caccialanza ha affrontato la questione dei semafori sulla Via Emilia. A Dicembre 2013 il Comune commissionò, al costo di 3.500 euro, uno studio finalizzato a rendere più scorrevole il traffico sulla Via Emilia; attraverso la sincronizzazione del semaforo di Via Garibaldi con quello di Via Padre Carlo d’Abbiategrasso, questo studio prevedeva che nel tratto tra Piazza Dante e Via Cremona alcuni semafori funzionassero “a chiamata pedonale”, rendendo così più scorrevole il traffico dei camion. Con l’Ordinanza n. 2 del 7 Gennaio 2014 l’allora Sindaco Parmesani dispose una programmazione sperimentale, che alternava il funzionamento dei semafori: regolazione normale negli orari di punta e a luce gialla lampeggiante nelle fasce intermedie, mentre per agevolare i pedoni rimaneva attiva la possibilità di chiamata su richiesta. L’Ordinanza disponeva anche la durata della programmazione speciale, che, salvo proroghe, sarebbe dovuta scadere il 31/12/2014. Non siamo entrati nel merito dell’inutile spesa di 3.500 euro per la consulenza, nè tanto meno della variazione del sistema di regolazione del traffico. A noi interessano le lamentele di chi, costretto all’attraversamento di una strada importante, ha visto aumentare i pericoli derivanti da un traffico mal regolamentato e venir meno la sicurezza personale. Per questi motivi e alla luce del buon esito del divieto di transito sulla Via Emilia per gli autocarri con peso superiore a 7,5 tonnellate, abbiamo invitato il Sindaco a non concedere proroghe di sorta all’Ordinanza n. 2 del 7 Gennaio 2014 e a far tornare al normale funzionamento gli impianti semaforici oggetto della sperimentazione, garantendo la sincronizzazione con il semaforo di Via Garibaldi. Il Sindaco ci ha risposto che verificherà la questione con gli uffici competenti e ci farà sapere; essendo ormai scaduto il termine della sperimentazione, attendiamo con urgenza notizie in merito.

Successivamente sono stati trattati i punti all’Ordine del Giorno:

1. Atto di Indirizzo recante il recepimento del DPCM 159/2013 “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE)”.
Si chiedeva di approvare un Atto di Indirizzo, che però costituisce la base del futuro Regolamento che il Comune dovrà adottare prima del Bilancio preventivo 2015. La questione è complessa e non definitiva: si parla della pianificazione dell’accesso ai servizi sociali. Il nostro portavoce Consigliere Caccialanza aveva già toccato alcuni punti in Commissione, tra cui la richiesta di considerare le situazioni in oggetto caso per caso e non in modo generale; osservazioni che hanno ricevuto il consenso dell’Amministrazione. Anche in questo settore, come per il gas, i rifiuti e tutti gli altri servizi essenziali, si ragiona per “ambiti”: l’Ufficio di Piano delle Aziende di Servizi Sociali opera su 62 Comuni e quindi gli “indirizzi” che i Comuni adotteranno nei rispetivi Regolamenti dovranno essere il più uguale possibile. La complicazione maggiore sarà la determinazione del valore ISEE, ma per questo si è già scaricata la responsabilità sui CAAF. Ci siamo astenuti in attesa di vedere in concreto il Regolamento e poter esprimere una valutazione ragionata.
Favorevoli: 15 (Tutti per Casale, Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Astenuti: 1 (M5S)
Contrari: 0

Assenti: 1 (Grecchi)

2. Acquisizione aree Piano di Lottizzazione “PL F” relative alla viabilità e necessarie allo spostamento del monumento votivo di Via Don Minzoni.
Ci si doveva esprimere sulle operazioni necessarie allo spostamento del cosiddetto “Murturìn”
, il monumento votivo di Via Don Minzoni. Ci siamo già occupati della questione in passato, portandola alla ribalta con un’Interpellanza fatta in un precedente Consiglio Comunale. Al momento del voto il nostro portavoce Consigliere Caccialanza si è dovuto temporaneamente assentare per motivi personali, ma avrebbe ovviamente votato a favore; in ogni caso il provvedimento è stato approvato all’unanimità dei presenti.
Favorevoli: 15 (Tutti per Casale, Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Astenuti: 0
Contrari: 0

Assenti: 2 (M5S, Grecchi)

3. Modifiche al Regolamento Edilizio: abrogazione Commissione Edilizia.
L’abrogazione è stata proposta perché si ritiene che la Commissione Edilizia sia stata svuotata di potere dalle semplificazioni introdotte in materia di edilizia e urbanistica. Inoltre si reputa che la Commissione Paesaggio voluta dalla Regione nel 2009 possa agire in modo analogo. Ci piacerebbe però sapere quante volte si è riunita questa Commissione, di quali argomenti si è occupata e soprattutto che decisioni o consigli ha prodotto per l’Amministrazione di Casalpusterlengo: sarebbe cioè interessante e doveroso capire quale sia stata la sua utilità finora, in quanto a noi non risulta nulla di rilevante. Intanto annotiamo che ai suoi componenti (5 professionisti non della zona) sono stati liquidati compensi per 1.900 euro come rimborso spese per gli anni 2011/2012/2013. Riteniamo quindi che la Commissione Edilizia possa essere mantenuta, rivedendone il ruolo e impiegando competenze interne e del territorio, mentre la Commissione Paesaggio dovrebbe innanzitutto fornire informazioni sul lavoro fatto da quando è stata costituita.
Favorevoli: 15 (Tutti per Casale, Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Astenuti: 0
Contrari: 1
(M5S)
Assenti: 1 (Grecchi)

4. Organizzazione del pubblico servizio di gestione dei rifiuti nel territorio comunale. Nuovo indirizzo a SOGIR S.r.l., Centrale di Committenza.
Abbiamo trattato la complessa questione in un articolo dedicato. Abbiamo votato contro perchè riteniamo che SOGIR S.r.l. non sia un soggetto idoneo ad occuparsi di un incarico importante come la raccolta e il trasporto dei rifiuti solidi nel Lodigiano.
Favorevoli: 11 (Tutti per Casale)
Astenuti: 1 (NCD)
Contrari: 4
(M5S, Lega Nord, Forza Italia)
Assenti: 1 (Grecchi)

5. Revoca Delibere C.C. n. 21/29.7.2013 avente per oggetto: “Approvazione proposta Gestione Associata funzioni fondamentali” e C.C. n. 22/29.7.2013 avente per oggetto: “Approvazione Convenzione quadro per la Gestione Associata con diversi Comuni contermini delle funzioni fondamentali”.
Ci siamo da sempre espressi in maniera negativa sulla Gestione Associata dei servizi fondamentali tra Casalpusterlengo e i Comuni limitrofi. Pur non avendo alcun obbligo legislativo da rispettare (avendo più di 5.000 abitanti), nel 2013 Casalpusterlengo aveva avviato la Gestione Associata per i servizi di Polizia Urbana, Catasto, Protezione Civile e Soccorso; dal 1 Gennaio 2014 furono coinvolti altri settori importanti (Ufficio Tecnico, Ragioneria e Anagrafe). Per noi si tratta di un Ente di governo a democrazia “indiretta” (con l’ulteriore allontanamento del potere dalle mani dei Cittadini), che comporta una nuova formazione di personale, la creazione di ulteriori figure dirigenziali e l’acquisto di beni e servizi con funzione intercomunale; appare evidente che non ci può essere alcun risparmio e alcuna razionalizzazione dei servizi, come si è potuto osservare per il servizio di Polizia Urbana con la costante assenza di vigili dalla nostra Città.
Favorevoli: 12 (M5S, Tutti per Casale)
Astenuti: 4 (Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Contrari: 0

Assenti: 1 (Grecchi)

6. Istituzione Commissione Pari Opportunità.
Abbiamo votato a favore dell’istituzione di questa Commissione; anche in questo caso vigileremo sul suo operato.
Favorevoli: 16 (M5S, Tutti per Casale, Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Astenuti: 0
Contrari: 0

Assenti: 1 (Grecchi)

7. Istituzione Comitato eventi denominato “CasalEventi”.
Abbiamo votato a favore di questo Comitato, che si occuperà di organizzare eventi culturali in Città, ma in modo critico, riservandoci di valutare il suo lavoro.
Favorevoli: 16 (M5S, Tutti per Casale, Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Astenuti: 0
Contrari: 0

Assenti: 1 (Grecchi)

8. Proposta di Mozione presentata dal Consigliere Sig. E. Delmiglio (Prot. 21204 del 11/12/2014) a sostegno del Presepe all’interno degli edifici pubblici e scolastici.
Mozione presentata dalla Lega Nord per cavalcare la polemica
inscenata su scala nazionale dal suo leader Salvini. Non siamo ovviamente contro i Presepi, che consideriamo espressione della nostra cultura e delle nostre tradizioni, ma riteniamo che lo Stato debba manifestare la sua laicità. Una Mozione così ambigua ha ovviamente creato una lunga discussione ed è stata pure modificata in seguito a una riunione dei Capigruppo convocata d’urgenza. Nonostante la conseguente riformulazione scritta in “politichese” (l’arte di dire tutto per non dire nulla), abbiamo preferito astenerci.
Favorevoli: 13 (Tutti per Casale, Lega Nord, Forza Italia, NCD)
Astenuti: 3 (M5S, Benelli, Peviani)
Contrari:
0
Assenti: 1 (Grecchi)

Tanto per onorare il clima natalizio, il Consiglio si è chiuso con un acceso (quanto inutile) scontro verbale tra il Consigliere di maggioranza Albertini e l’ex Consigliere della Lega Nord Ressegotti: non potevamo chiedere di peggio come augurio di Buone Feste.